RISTRUTTURARE CASA: 4 dettagli che fanno la differenza

Come in tutte le cose, anche quando si vuole ristrutturare casa, si sa, sono i dettagli a fare la differenza.

In questo articolo non parleremo di materiali di qualità, finiture di pregio o arredi di design, ma di veri e propri elementi universalmente considerati secondari.

Spesso trascurati da clienti fai-da-te, dalle imprese, ma anche dagli stessi architetti alle prese con ristrutturazioni radicali, questi particolari, infatti, sfuggono all’occhio dell’utente inesperto, ma contribuiscono in realtà a donare armonia all’ambiente nel suo insieme, a impreziosirlo e a renderlo esteticamente più piacevole.

Vediamo ora quali sono, a parer nostro, quei dettagli che non potrete più fare a meno di notare quando varcherete la soglia di un appartamento:



1) PLACCHE E INTERRUTTORI


Sebbene, nella maggior parte dei casi, la scelta di questi elementi sia in qualche modo ponderata, per la fretta (o anche per questioni di budget), spesso ricade solo su macrocategorie: bianco/nero, lucido/opaco.

In realtà, tralasciando l’aspetto domotico (come, ad esempio, la tecnologia wireless per accensione da remoto), qualità e design delle placche sono fattori importantissimi ai fini estetici di una ristrutturazione completa: sia perché distribuiti in tutto l’appartamento e quindi numerosi, sia perché costituiscono un particolare trasversale a tutti gli ambienti, dovendone quindi rispettare la coerenza stilistica.

Il design deve essere infatti in armonia con l’arredamento circostante: se prevalgono le forme arrotondate sarà opportuno scegliere un modello dalle linee morbide; se lo stile è classico/rustico sarà necessario ricercare un modello che richiami la tradizione senza rinunciare alle nuove proposte high-tech; mentre se abbiamo interni dai colori neutri e tenui sarà bene non optare per un colore bianco acceso.

GEWISS | CHORUS LUX
LUX VIMAR | EIKON VINTAGE
BTICINO | LIVING NOW

La tendenza di oggi è quella di rendere ogni interruttore il meno visibile possibile: pulendone le linee e garantendo una vasta gamma di materiali e colori, al fine di permetterne la perfetta integrazione all’interno della stanza e sulla specifica superficie.

Le personalizzazioni, però, sono infinite e possono contribuire notevolmente al carattere e alla raffinatezza di un ambiente.

 

2) MANIGLIE, PORTE E INFISSI

 

Le porte interne sono certamente riconosciute come elementi di arredo che vivono di vita propria, così come la qualità degli infissi è un fattore di primaria importanza (soprattutto dal punto di vista tecnico) quando si effettua una ristrutturazione.

Quante volte, però, si dedica la stessa attenzione alle maniglie che li completano?

Chi di noi non è mai entrato in un negozio di porte, ha ammirato forme moderne, ergonomiche, uniche, per poi optare, intimorito da inaspettati costi extra, per il modello base compreso nell’acquisto della porta o finestra?

Ebbene, come un particolare rubinetto impreziosisce un sanitario standard, così una maniglia ricercata dona personalità a una porta semplice.

Anche in questo caso la linea, il materiale e la finitura devono sposarsi perfettamente con lo stile dell’abitazione: se all’interno prevalgono metalli satinati, anche le maniglie dovranno presentare la medesima finitura; se si sceglieranno forme affusolate per le maniglie delle porte, è consigliabile mantenere la stessa coerenza stilistica anche per quelle delle finestre e non selezionare un modello troppo squadrato.

FROSIO BORTOLO | ANTARES
COLOMBO DESIGN | AMA
OLIVARI | CONO

Come per gli interruttori, anche per le maniglie esistono moltissime varianti in grado di soddisfare ogni esigenza, combinare modernità e gusto retrò, ergonomia ed estetica. Soprattutto, rappresentano un elemento di arredo facilmente sostituibile quando non ci piace più. Quindi sbizzarritevi nella scelta!

 

3) BATTISCOPA

 

La tipologia di battiscopa è un particolare da non sottovalutare in fase di progettazione, poiché contribuisce a identificare lo stile dell’abitazione a partire dall’ambiente “nudo”, cioè privo di arredi.

Dal punto di vista del materiale, esistono battiscopa in cotto, marmo, pvc, alluminio, ma il legno è sicuramente quello più utilizzato, ovviamente se abbinato al parquet e, talvolta, anche al gres porcellanato.

Si tratta inoltre del materiale più versatile in quanto può essere tinteggiato del colore desiderato.

A proposito del colore, i designer si dividono principalmente in tre scuole di pensiero: battiscopa uguale al pavimento, battiscopa uguale alla parete, battiscopa a contrasto.

La corrispondenza zoccolo-pavimento rappresenta certamente la “vecchia scuola” (un po’ come la borsa abbinata alle scarpe…!), e conferisce all’appartamento un aspetto più classico e tradizionale.

Sebbene sia considerata da molti superata, questa filosofia costituisce ancora oggi un’opzione largamente diffusa.

 

Attualmente, la maggioranza dei progettisti si orienta invece sul battiscopa dello stesso colore delle pareti. Si tratta di un abbinamento molto utilizzato perché in perfetta armonia con uno stile contemporaneo, asciutto e dai toni raffinati.

 

Evoluzione della soluzione di cui sopra è il battiscopa a filo muro: tecnica molto sofisticata (e non per tutte le tasche) che ha lo scopo di rendere il meno evidente possibile il dettaglio dello zoccolo, rendendo perfettamente pulita la superficie e conferendo un taglio decisamente moderno all’ambiente.

Attenzione, laddove si volesse procedere con questa scelta, sarà necessario prevederla con largo anticipo nel programma della ristrutturazione, poiché parte della stessa opera muraria.

 

L’ultima opzione, anch’essa piuttosto diffusa, è rappresentata dal battiscopa bianco a contrasto con pareti e pavimento di diverse tinte. Si tratta di una soluzione pratica per chi desidera evitare la tinteggiatura del legno senza rinunciare al carattere moderno, ma che, a parer nostro, pecca in eleganza.

COME IL PAVIMENTO
IN TINTA CON PARETE
BIANCO A CONTRASTO
FILO MURO

 

4) FUGA PIASTRELLE

 

In ultimo, analizziamo le possibili tonalità delle fughe tra le piastrelle: argomento quasi sempre trascurato, talvolta persino dagli stessi addetti ai lavori.

Eppure, anche in questo caso, un dettaglio che può sembrare insignificante può cambiare radicalmente lo stile del locale, soprattutto se si parla di bagni!

La soluzione più adottata, e che riteniamo essere anche la più fine, è l’accostamento di fughe di una tonalità simile a quella delle piastrelle. In questo modo la parete risulterà più omogenea e la texture si percepirà nel suo insieme.

Va ricordato che per ottenere un effetto tono su tono è necessario applicare uno stucco leggermente più chiaro rispetto al colore desiderato, in quanto con il tempo e l’umidità questo tenderà a scurirsi.

In alternativa si possono utilizzare stucchi visibilmente più chiari rispetto alla piastrella, così da valorizzarne, ad esempio, una particolare forma o trama. Si tratta comunque di un abbinamento considerato “soft”.

Quando si vuole ottenere invece un effetto geometrico-ottico, perfetto per uno stile moderno e carismatico (uno fra tutti lo stile scandinavo), si possono colorare le fughe di una tonalità molto scura, così che queste diventino parte della texture della parete nella sua interezza e godano della stessa rilevanza della piastrella.

L’ultima tendenza è quella di installare mattonelle bianche, o comunque tinta unita, e staccare completamente con una fuga di colore acceso, per un bagno dal carattere deciso e allo stesso tempo giocoso.

In generale consigliamo sempre di rivolgersi al venditore specialista, perché saprà con esattezza quale sarà la colorazione finale che assumerà lo stucco con il tempo.

 

FUGA CHIARA
FUGA SCURA
TONO SU TONO
FUGA COLORATA

 

CONCLUSIONI

Con questa breve “guida al dettaglio non trascurato” speriamo di avervi incuriositi e reso più consapevoli nella scelta dei vostri complementi d’arredo e rivestimenti, o, semplicemente, più critici nel giudicare un’abitazione o una camera d’albergo.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Inviaci un messaggio per informazioni, ti risponderemo al più presto!